Climatizzatori fissi e condizionatori portatili: le differenze e come sceglierli

Climatizzatore portatile

Negli ultimi anni è cresciuta in maniera esponenziale la richiesta di climatizzatori in Italia, favorita sicuramente dalla presenza dei bonus statali, ma anche dalla necessità di contrastare il caldo e l’umidità, sempre più opprimenti nelle ultime stagioni estive.

Con l’aumentare della richiesta, anche l’offerta di climatizzatori è cresciuta di pari passo, con modelli sempre più diversi e di ogni fascia di prezzo. Quando si deve scegliere un nuovo climatizzatore però, la prima domanda è meglio fisso o portatile? Vediamo quali sono le differenze.

Sommario

Climatizzatore casa

I climatizzatori fissi ed i condizionatori portatili sono due apparecchi differenti

Climatizzatore fisso

Per scegliere se acquistare un condizionatore portatile o preferire  l’installazione di un climatizzatore fisso, bisogna prima di tutto conoscere le proprie esigenze, in quanto di tratta di due soluzioni molto diverse tra loro.

In generale, va detto che il condizionatore portatile è da preferire solo in due casi: quando c’è l’effettiva necessità di spostarlo per l’utilizzo in case/ambienti diversi, oppure se non è possibile installare un climatizzatore fisso che necessità di un impianto specifico ed ha l’unità esterna.

Silenziosità, comfort ed efficienza: i tre fattori da considerare

Chi è alla ricerca di un climatizzatore silenzioso, confortevole ed efficiente dal punto di vista energetico, quindi con bassi consumi di elettricità, dovrà optare per l’installazione di un climatizzatore fisso, ovvero con split interni e l’unità esterna.

Non bisogna poi dimenticare una cosa importantissima: quelli fissi sono in tutto e per tutto dei climatizzatori, in quanto sono in grado di raffrescare, riscaldare e deumidificare gli ambienti, mentre quelli portatili sono dei condizionatori che raffrescano e deumidificano.

I vantaggi del climatizzatore fisso, rispetto al condizionatore portatile:

  • offre la modalità di riscaldamento
  • è più silenzioso
  • consuma meno elettricità
  • consente di ottenere un comfort migliore in tempi ridotti
  • una volta installato, non occupa spazio prezioso nella stanza
  • non richiede fori specifici o l’apertura di una finestra per lo scambio d’aria

Quanto incide il prezzo nella scelta tra dispositivi fissi o portatili

Fino a qualche anno fa, i condizionatori portatili costavano molto meno dei climatizzatori fissi, mentre oggi la forbice si è nettamente ridotta se si confrontano un buon modello trasportabile con uno fisso di fascia entry level.

In realtà, per questioni di funzionalità, comfort ed efficienza, un climatizzatore fisso entry level è comunque preferibile a condizionatore portatile se non c’è la necessità reale di spostarlo da una una stanza o da una casa all’altra.

Costo climatizzatore

Quando si sceglie di acquistare un climatizzatore o un condizionatore, inoltre, non bisogna dimenticare che è possibile usufruire del Bonus Casa. Il risparmio arriva al 50% della somma spesa per l’apparecchio e la relativa installazione, il tutto avviene con la formula della detrazione fiscale in 10 anni.

VUOI IL FOTOVOLTAICO? RICHIEDI UNA VALUTAZIONE ENERGETICA
Richiedi preventivo Clima